Concluso positivamente progetto dell’Educativa di Strada a Lodi

giardino
Centro pasquale – Mulino di Chiaravalle
13 aprile 2017
mamma e bambino
Tate si diventa, corso di formazione
5 maggio 2017
Mostra tutto

Concluso positivamente progetto dell’Educativa di Strada a Lodi

piazza duomo a Lodi
Si è concluso positivamente il progetto dell’Educativa di Strada sulla città di Lodi portato avanti dalla Cooperativa Famiglia Nuova con cooperativa sociale Koiné, Cooperative Sociale Sol.I, Le Pleiadi Servizi, in rete con il Comune di Lodi e l’Azienda Speciale Consortile del Lodigiano per i Servizi alla Persona , l’Ufficio di Piano, la cooperativa Microcosmi, l’Associazione il Gabbiano Onlus e il Consultorio Centro per la Famiglia.

Il progetto nel 2016 ha coinvolto ragazzi e ragazze tra gli 11 e i 20 anni che frequentano alcune zone ‘critiche’ della città di Lodi, zone di degrado urbano e segnalate dalle forze dell’ordine a causa di episodi di microcriminalità.

L’educativa di strada a cui Koinè ha contribuito, è un servizio rivolto ad adolescenti e preadolescenti e si svolge in strada, nei parchi, nelle stazioni e in tutti i luoghi informali in cui i ragazzi si incontrano, trascorrono del tempo, crescono e si costruiscono una loro identità.
 

L’intervento ha affiancato ai ragazzi quattro giovani adulti competenti che hanno offerto modelli e valori significativi con i quali potersi confrontare. Gli educatori sono capaci di ascoltare, di favorire la libera espressione, di orientare gli adolescenti nelle scelte quotidiane legate all’amicizia, alla scuola e alla famiglia.
 

I principali obiettivi dell’Educativa di Strada sono:
• promuovere il protagonismo giovanile
• favorire l’integrazione dei giovani nel contesto sociale
• attivare un pensiero critico
• promuovere l’ascolto e il confronto tra pari
• supportare i ragazzi nelle piccole e grandi difficoltà che la crescita porta con sé.
 

In particolare gli educatori della cooperativa sociale Koinè per questo progetto si sono occupati di:
• aggancio e segnalazione di situazioni di disagio ai servizi sociali territoriali
• accompagnamenti lavorativi a microcosmi che hanno permesso di iniziare percorsi di stage o lavorativi
• riduzione degli abbandoni scolastici
• sinergia con le equipè di adulti
• sinergia nella rete territoriale
• 16 ore di formazione con l’associazione Gabbiano ONLUS, sul consumo di sostanze
• interventi con l’unità mobile per azioni di consapevolezza e riduzione del danno legato al consumo alcool e sostanze
 

Il progetto ha ricevuto il finanziamento di Regione Lombardia e del Fondo Sociale Europeo senza il quale il progetto non sarebbe stato possibile.