Rimani aggiornato via mail
invia
cerca
facebook rss effettua una donazione
Privacy Policy
giovedì 13 aprile 2017
Manda una cartolina per RIMANI a Baggio
Manda una cartolina per RIMANI a BaggioA Milano c’è una proposta di riuso lungo viale delle Forze Armate per renderla un parco aperto al pubblico, un centro per l’infanzia e molto altro, in collaborazione con le associazioni e i cittadini della zona.
 
E’ il Progetto RIMANI – Risanamento, MANutenzione, Innovazione, che ha elaborato una proposta di riutilizzo multifunzionale dell’area di Piazza d’Armi di Milano Baggio, a cui da alcuni mesi anche la cooperativa sociale Koinè sta partecipando, insieme a esponenti del mondo accademico e culturale, dell’associazionismo ambientale e dei movimenti di base impegnati nella cura dei beni comuni.
 
Si tratta di un’area di 60 ettari in zona 7, lungo via delle Forze Armate, costituita dai magazzini militari e dall’ex area di esercitazioni dei carri armati della caserma Santa Barbara in Piazzale Perrucchetti.
 
LA STORIA
Nel 1913 l’ing. Forlanini vi costruì un aeroscalo militare e un’officina per la costruzione di dirigibili. Dall’aerodromo di Baggio il 15 aprile 1928 il generale Umberto Nobile partì a bordo dell’aeronave Italia per iniziare la sua sfortunata missione verso il Polo Nord. Negli anni ’30 vennero costruite le strutture militari: caserma e magazzini.

LA NATURA
L’area verde, in disuso da fine anni ’80, è stata ricolonizzata dalla natura: boschetti di latifoglie si alternano ad aree umide e praterie dalle vivaci fioriture. L’insieme è rifugio di specie protette di avifauna e anfibi.
In alcune porzioni dell’area sono stati inseriti orti urbani, un’attività di apicultura e un campo per il gioco del Polo ed equitazione.
È questo un importante anello di congiunzione tra la città costruita e le aree a verde e agricole, una grande oasi ambientale dentro Milano connessa ai contigui Parco delle Cave e parco di Trenno.
 
LA SITUAZIONE ATTUALE
La Piazza d'Armi e l'area dei Magazzini militari sono di proprietà del Demanio, cioè dello Stato, a seguito della cessione da parte del ministero della Difesa, avvenuta nel 2015. Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha recentemente ceduto l'area (13/5/2016) al Fondo Immobiliare "i3 Stato Difesa", gestito dalla Società INVIMIT SGR Spa, al fine della sua valorizzazione, vale a dire la messa in vendita sul mercato immobiliare con gli standard edificatori previsti del Piano di Governo del Territorio PGT milanese.
 
Il PGT attualmente in vigore identifica l'area come ATU (Ambito di Trasformazione Urbana) e prevede a possibilità di costruire 290.000 mq di superficie lorda di pavimento, cioè circa 4000 alloggi di medie dimensioni.
 
COSA VOGLIAMO FARE
 
Nel dicembre 2015 l’Associazione Parco Piazza d’Armi – le Giardiniere   costituitasi proprio al fine di salvaguardare l’area e proporne un riutilizzo sostenibile- ha presentato alla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Milano una richiesta di vincolo ambientale ex Dlgs 42/2004 per la tutela del sito
Sono state coinvolte associazioni e dipartimenti universitari, che hanno contribuito alla stesura delle linee progettuali di riuso dell’esistente.
Anche Koinè è stata coinvolta in questa elaborazione
 
Il progetto prevede:
• nell’area dei magazzini dismessi:
la riqualificazione a scopo residenziale e sociale, con attività didattiche, riabilitative, culturali, produttive e commerciali, housing sociale, servizi per persone in condizioni di disagio o di fragilità, e una particolare attenzione alla messa a punto di strategie del riuso, della manutenzione, dell'aggiustamento (ciclofficina, riuso edile).
 
• nell’area a verde (circa 35 ettari):
la realizzazione di un parco agro-pastorale urbano con attività di carattere orticolo, vivaistico, culturale, botanico, scientifico e di allevamento oltre alla tutela delle colonie feline e degli animali selvatici presenti. Laboratori dedicati all’agricoltura urbana, alla riappropriazione della manualità, al contatto con la terra e ad un’alimentazione più consapevole
 
OBIETTIVI DEL PROGETTO:
• contribuire al miglioramento della resilienza urbana
• sostenere la diffusione di una cultura del riuso dei beni e cooperare per uno sviluppo più sostenibile, equo e partecipato
• creare un’oasi-laboratorio per nuove competenze relative ai temi dell’agricoltura urbana e della gestione sostenibile e naturalistica
• contrastare la perdita di varietà vegetali e razze animali e promuovere la biodiversità
• dare all’area di Piazza d’Armi una valenza multifunzionale conservando la memoria storica del luogo
• favorire l’aggregazione e la socializzazione attraverso attività sportive, culturali e ludiche, uno spazio per la condivisione, la collaborazione e lo scambio, in un’area attualmente interessata da un progressivo degrado

IL PROGETTO KOINE’ PER PIAZZA D’ARMI
Il progetto prevede la realizzazione di un “Centro per l'Infanzia 0-6 anni”, con un progetto educativo e pedagogico caratterizzato da un orientamento volto alla valorizzazione delle esperienze di educazione naturale, con l’obiettivo di avviare un centro di ricerca che approfondisca gli aspetti della correlazione tra la crescita dei bambini e le esperienze in natura, prevedendo la collaborazione con enti universitari ed altre realtà educative (Asilo nel bosco) che hanno avviato a livello nazionale e internazionale esperienze simili.
 
Inoltre Koiné potrà -grazie alle proprie competenze progettuali e organizzative- ideare e gestire attività per diversi gruppi di riferimento:
-le scuole: attività declinate a seconda dell’età dei partecipanti, che prevedono l’esplorazione e la scoperta degli ambienti dell’area verde, con particolare valorizzazione della storia del luogo e della biodiversità che lo contraddistingue e che si è fatta spazio
- le famiglie: attività domenicali e attività per genitori e figli che favoriscano lo sviluppo del senso di appartenenza ai luoghi e alla comunità territoriale, offrendo anche momenti in cui i genitori possano giocare, costruire, inventare insieme ai loro figli, regalandosi il tempo giusto per farlo, magari scoprendo capacità insospettate o inattese
- i bambini nel periodo della vacanza: settimane verdi con attività a stretto contatto con gli ambienti naturali e che prevedano l’utilizzo di materiali naturali
- la popolazione: passeggiate all’alba, al tramonto e notturne per scoprire i luoghi e chi li abita nei diversi momenti della giornata

Piazza d’Armi è stata inserita nel 2016 tra i Luoghi del Cuore, l’iniziativa del FAI Fondo per l’Ambiente Italiano che consente di votare i luoghi più cari e meritevoli di tutela.
È risultata al 4° posto tra i luoghi segnalati di Milano con 3000 voti. 
 
È stata inoltrata un’istanza per il recupero e la salvaguardia della Piazza d'Armi, cogliendo l'occasione dell' iniziativa governativa denominata Bellezza.

COSA SUCCEDERA’
Il piano di Governo del territorio del Comune di Milano (PGT) verrà rivisto nel mese di Novembre 2017.
 
La Giunta ha pubblicato le linee di indirizzo per la revisione:
• favorire l'inclusione sociale di persone o gruppi svantaggiati attraverso le politiche per la casa e la messa a diposizione di spazi da destinare all'accoglienza
• aggiornare le modalità di incentivazione rispetto ai temi dell'efficienza energetica e alla realizzazione di housing sociale, attivare forme di riuso temporaneo degli immobili, impedendo così il degrado e l’abbandono del patrimonio esistente, puntare sulla riduzione del consumo di suolo, la valorizzazione delle aree agricole, lo sviluppo della rete ecologica e dei parchi, favorire la valorizzazione dello spazio pubblico come luogo di socialità e benessere, sperimentando strumenti orientati ad accrescerne la qualità attraverso le trasformazioni urbanistiche, anche mediante il coinvolgimento della cittadinanza, stimolare la partecipazione dei cittadini e di attori economici e sociali, al fine di sviluppare una maggiore condivisione degli obiettivi.

Poiché il progetto RIMANi è in sintonia con tali linee di indirizzo della Giunta, il 27 marzo 2017 è stata presentata al Comune di Milano una proposta di variante al PGT, che prevede il vincolo a verde dell'intera area della Piazza d'Armi e il riutilizzo dei Magazzini militari per scopi sociali, didattici, culturali, scientifici, riabilitativi.

COSA PUOI FARE TU
INVIA UNA CARTOLINA PER SOSTENERE IL PROGETTO
 
La proposta presentata al Comune di Milano chiede:
- di vincolare a parco permeabile l’intera area della Piazza d’Armi
- di ridurre l’edificabilità delle esistenti volumetrie dei Magazzini Militari, destinandoli ad usi socio-culturali-riabilitativi, ricreativi e abitativi nonché a supporto delle attività del Parco.
 
Per sostenere questa proposta, dal sito legiardinieremilano.it si può scaricare una cartolina, da inviare come allegato via mail al Comune.
 
oppurenella sede di Koiné, in via Cadorna 11 a Novate Milanese, ci sono copie della cartolina da firmare, affrancare e spedire per posta.
clicca qui per aggiungere questo evento al calendario di google