Le sfide dell’educare: sguardi e pratiche possibili nei servizi 0-6 CONVEGNO

videogame
In partenza il progetto Edugamers for kids 4.0
16 Gennaio 2020
prati del ceppo
Un nuovo video racconta habitat e abitanti del parco Lura
17 Gennaio 2020
Mostra tutto

Le sfide dell’educare: sguardi e pratiche possibili nei servizi 0-6 CONVEGNO

sguardo che accoglie

Cosa poniamo al centro dell’educare? Che cosa significa ‘sostare’ nelle emozioni e nelle relazioni con i bambini e le famiglie? Quali ricadute avrà sulla crescita di un bambino un gesto delicato e dedicato? Che valore può avere il tempo lento della natura in una società frenetica?

Il Convegno organizzato da Koinè cooperativa sociale in collaborazione con il Centro di Ricerca sulle Relazioni Interculturali dell’Università Cattolica il 25 Gennaio 2020 a Milano vuole accendere un faro e guardare, come spesso fanno i bambini con attenzione, a questi temi aprendo un dialogo e un confronto con educatori, pedagogisti, insegnanti, amministratori pubblici, privati e genitori.

L’area prima infanzia di Koinè, nella primavera del 2019, ha intrapreso un percorso di riflessione, di dialogo e di scambio interno che ha visto partecipi educatrici, ausiliarie, coordinatrici, responsabili pedagogiche, direzioni, per individuare, condividere e valorizzare il nostro approccio metodologico portato avanti, in questi anni, all’interno dei Servizi alla Prima Infanzia. Un approccio che vede protagonista indiscusso le emozioni, il loro riconoscimento, la capacità di comprenderle, ascoltarle e accompagnarle. Secondo l’Area Prima Infanzia di Koinè questo approccio è la premessa per costruire un futuro di benessere per la società che vedrà adulti, i nostri bambini di oggi, competenti emotivamente e costruttori di relazioni positive ed autentiche.

A questa specificità si agganciano gli altri due macro temi che vogliamo approfondire durante la mattinata formativa:

GESTI DEDICATI DELLA CURA Attraverso pratiche di cura rispettose, dedicate e delicate il bambino fa esperienza delle sue capacità, in un rapporto con l’adulto che si alimenta di empatia e fiducia ogni giorno.

ESPERIENZE DI STUPORE ALL’ARIA APERTA Stare fuori per osservare e cogliere dettagli della vita che si muove intorno, per soffermarsi con curiosità, per muoversi in libertà, per vivere esperienze di ricerca, esplorazione e apprendimento.

Le altre specificità che abbiamo individuato durante il percorso di confronto e riflessione interno fanno da corollario di senso agli argomenti principali sopra elencati sono:

SGUARDO AUTENTICO CHE ACCOGLIE. Offrirsi all’altro con uno sguardo accogliente è il primo passo per incontrarsi e intraprendere un percorso di ascolto, dialogo e crescita reciproca.

DARE TEMPO ALLA RELAZIONE. Rallentare per crescere è il modo per dare tempo alle competenze di emergere, rispettando i ritmi di ogni bambino per costruire una relazione di fiducia con bambini e genitori.

OSSERVAZIONE E RICERCA: RADICI E ALI DELL’EDUCARE. Formarsi per formare. Un percorso alchemico e circolare di ricerca.

LUOGHI PENSATI E MATERIALI INTELLIGENTI. La ricerca laboriosa di materiali naturali, di riuso e destrutturati offre ricchezza di opportunità, possibilità di apprendimento e bellezza.

NEL TERRITORIO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITÀ EDUCANTE. I servizi alla prima infanzia sono espressione e parte del territorio. Il dialogo e il confronto con le famiglie e le realtà formali ed informali sono il punto di partenza attorno al quale promuovere lo sviluppo di reti di coesione favorendo il protagonismo e la responsabilizzazione dei cittadini di oggi e di domani.

Data

SABATO 25 GENNAIO 2020

Dove

Università Cattolica del Sacro Cuore, Via Pagliano 10 – Pime Milano (MM1  Lotto)

PROGRAMMA

9.30-10.00 registrazione partecipanti

10.00 Paola Radaelli, Presidente Koinè: saluti istituzionali

10.15 Sonia Auzzani, Direzione tecnica settore prima infanzia Koinè: presentazione del convegno

10.30 “LE EMOZIONI IN KOINE’: RICERCA, FORMAZIONE E PRATICA EDUCATIVA” – Alessia Agliati. Psicologa dottore di ricerca in psicologia della comunicazione e dei processi linguistici. Docente di pedagogia interculturale presso il dipartimento di psicologia per la formazione Riccardo Massa, università di Milano Bicocca

11.00 “CURA E RELAZIONE. SAPERI, COMPETENZE E PROFESSIONALITA’ DELL’EDUCATRICE AL NIDO” – Emanuela Cocever pedagogista e Lucia Zucchi pedagogista cooperativa Cadiai Bologna

11.30-12.00 coffee break

12.00 “OLTRE LA SOGLIA: ANDARE FUORI IN CERCA DI MERAVIGLIE” – Emilio Bertoncini, agronomo, formatore e guida ambientale

12.30-13.00 domande e confronti. Moderatore: Tomaso Colombo, Responsabile Comunicazione, Relazione con il Pubblico e Marketing territoriale del Parco Nord Milano

13.00-14.00 pausa pranzo

14.00 – 15.30 E ora tocca a noi…mettiamoci in gioco attraverso 8 workshop esperienziali

ESPERIENZE DI STUPORE ALL’ARIA APERTA

  1. Condotto da Emilio Bertoncini, agronomo, formatore e guida ambientale
  2. Condotto da Silvia Mozzi, responsabile pedagogica Koinè

SO-STARE NELLE EMOZIONI PER CONOSCERSI

  1. Condotto da Silvia Tosi, psicologa, psicoterapeuta, trainer Istituto di Gestalt HCC Italy
  2. Condotto da Sara Chinnici, responsabile pedagogica Koinè

I GESTI DEDICATI DELLA CURA

  1. Condotto da Lucia Zucchi, pedagogista cooperativa Cadiai Bologna
  2. Condotto da Federica Pirovano, responsabile pedagogica Koinè

7. LUOGHI PENSATI E MATERIALI INTELLIGENTI condotto da Barbara Scaccabarozzi, coordinatrice Koinè e Sara Bittollo, responsabile pedagogica Koinè

8. LIBRI E LETTURA: VEICOLI DI EMOZIONI condotto da Sonia Basilico, lettrice per bambini e cantastorie, appassionata di letteratura per l’infanzia

15.30 – 16.30 Plenaria: LA COMUNITÀ EDUCANTE condotto da Silvio Premoli, ricercatore in Pedagogia generale e sociale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, con la partecipazione di Giacomo Biffi Vicensindaco e Assessore a Servizi Sociali Pubblica Istruzione del Comune di Cavenago di Brianza e di una famiglia che frequenta i servizi per la prima infanzia di Koinè

16.30 – 17.00 chiusura teatrale “NARRARSI… GIOCANDO!” con Lara Gasparini educatrice Koinè e operatrice teatrale

ISCRIZIONI

La partecipazione al convegno è libera e gratuita, fino ad esaurimento posti.
Ai partecipanti che ne faranno richiesta sarà inviato via email l’attestato di partecipazione

++++ posti esauriti +++++ ISCRIVITI  ONLINE SOLO PER LA LISTA D’ATTESA,