Mediatore familiare, un alleato importante in caso di separazione

neuropsicomotricità astrolabio
Attività neuropsicomotorie per bambini da fare in casa
25 Marzo 2020
io resto a casa passi piccoli
Passi Piccoli arriva a casa
26 Marzo 2020
Mostra tutto

Mediatore familiare, un alleato importante in caso di separazione

mediazione familiare

Questi giorni di quarantena ci costringono tutti a casa e può aumentare la convivenza e il tempo insieme anche per quelle coppie che stanno affrontando una separazione o sono molto conflittuali. Come affrontare questi momenti? Ce ne parla Ambra Durosini psicologa del centro Astrolabio e mediatore familiare.

Come affrontare la convivenza

Ferma le discussioni

In questi giorni è impensabile affrontare in modo costruttivo un confronto o un argomento. La difficile situazione aumenta una tensione già presente. È impossibile giungere a decisioni ragionevoli o compromessi equilibrati quindi rimanda le discussioni a tempi più sereni.

Limita le condivisioni e i momenti insieme

Se la situazione è davvero esplosiva, non obbligarti a un continuo tempo insieme. Organizzati, e organizzatevi, invece per staccarvi, rimanendo in casa, ovviamente. Crearti dei momenti piacevoli impegnandoti a lasciare fuori le preoccupazioni, i pensieri negativi e la rabbia. Dedicati alle attività che ti piacciono e accetta, e rispetta, quelli dell’altro.

Cosa fa il mediatore familiare

Il mediatore familiare è un professionista che aiuta le famiglie in fase di separazione, le traghetta in quella fase delicata della vita che è la separazione. La rabbia, il senso di colpa e le altre forti emozioni che  potrebbero caratterizzare il momento in cui una coppia decide di separarsi e che possono creare confusione e disorientamento.

Di fronte a questi sentimenti ed emozioni è importante prendere scelte consapevoli.

La mediazione familiare può aiutare le coppie che si confrontano con la separazione a trovare degli accordi sui vari aspetti sia giuridici che organizzativi.
In sette – dodici incontri il mediatore familiare accompagna la coppia nelle decisioni al fine di riorganizzare la propria vita di famiglia,  una coppia, sposata o convivente, si resta sempre genitori.

Il vantaggio di potersi rivolgere al centro polifunzionale Astrolabio è quello di fare un primo colloquio dove si viene orientati verso il professionista più adatto, che sia il mediatore familiare in caso la decisione di separarsi sia già condivisa o nel caso ci fosse ancora l’intento di investire sul legame coniugale e consolidare il legame di coppia, uno psicologo.

Parliamo di situazioni sempre più frequenti, visto che secondo i dati ISTAT nel 2018 in Italia si registra un forte calo dei coniugati ed un aumento dei divorzi, più che quadruplicati dal 1991,  principalmente nella classe 55-64 anni, arrivando a quasi un milione e settecentomila divorziati.

Nello specifico il mediatore, su richiesta dei genitori o della coppia, nella garanzia del segreto professionale e in autonomia dall’ambito giudiziario, interviene perché padre e madre o la coppia costruiscano una comunicazione grazie alla quale esercitare, in maniera soddisfacente, la responsabilità genitoriale o un accordo efficace.

Astrolabio può contare sulla professionalità di Ambra Durosini, psicologa  iscritta all’Ordine Psicologi Lombardia e Mediatrice iscritta ad AIMeF Associazione italina Mediatori Familiari dal 2013.

“Sappiamo che è un professione ancora poco nota e a cui le famiglie si rivolgono raramente spontaneamente, ma stiamo lavorando per cambiare questo.
Perchè se l’amore e le relazioni di coppia possono finire, si rimanane famiglia e genitori per sempre ed è quindi fondamentale affiancare coloro che stanno vivendo questo momento permettendogli di affrontare il cambiamento nel migliore modo possibile. Infatti la  mediazione familiare previene l’impoverimento economico e affettivo che ancora troppo frequentemente è la conseguenza della separazione?”

Dove trovare un aiuto

Il Centro specialistico Astrolabio si è organizzato per fornire un supporto psicologico online nel difficile periodo di quarantena che tutti stiamo vivendo. Se non riesci a gestire l’ansia o se la tristezza bussa alla porta puoi contattarci, organizzeremo una videoconsulenza con i nostri professionisti, perché #lopsicologotiaiuta.

I dialoghi con lo psicologo possono essere individuali o in gruppi da 5 da noi formati in base alle richiesta. Le consulenze saranno  in videochiamata via Skype o Whatsapp.

Per prenotare scrivi a  prenotazioni@koinecoopsociale.it oppure chiama tel 3209572736