Passaggio di testimone da VAI a RICA

giardino lumaca a a solaro
Giochiamo insieme nel giardino della lumaca a Solaro
17 Giugno 2019
giardino lumaca percorso premeno
Una Lumaca si aggira lenta e felice per l’Alto Verbano
24 Giugno 2019
Mostra tutto

Passaggio di testimone da VAI a RICA

gruppo #VAi di novatesi

Dopo tre anni di attività e 3.000 cittadini coinvolti il testimone del progetto di welfare comunitario  #VAI è passato ora  RiCA – Rigenerare Comunità e Abitare verso Human Technopole .

In una bella cerimonia di passaggio che si è tenuta alla fabbrica Borroni di Bollate, ora galleria d’arte moderna, si sono ritrovati gli operatori, le istituzioni e i cittadini che riuniti in vari gruppi di lavoro nei tre anni, e due bandi,  del progetto VAI hanno lavorato insieme. Nella affollatissima sala dedicata all’evento i partecipanti hanno giocato insieme rispondendo in tempo reale a un quiz online, attraverso l’app Kahoot!
Le domande sono state per lo più sulla raccolta fondi di questi tre anni, fatta a favore del progetto, sul nome dell’Azienda di Solaro che ha sostenuto parte dei progetti del Bando Generare Legami, la Sew-EuroDrive, l’Emporio della Solidarietà di Garbagnate, la nascita di un gruppo di microcredito a paderno Dugnano o ancora sull’investimento fatto da Fondazione Cariplo negli ultimi anni per finanziare numerosi progetti di Welfare.

E’ stato il raduno della più grande rete sociale di questo territorio nata proprio grazie al progetto #VAI e al caloroso accompagnamento degli operatori delle cooperative, che hanno supportato i gruppi di cittadini nelle loro progettualità. È nata una straordinaria rete di cittadini che conta circa 400 persone dei comuni di Baranzate, Bollate, Cesate, Garbagnate, Novate, Paderno Dugnano, Senago, Solaro. Tutti cittadini volontari che non appartengono a nessuna associazione o gruppo formale, ma spinti solo da intenti comuni per valorizzare il loro territorio.

È questo appunto l’insegnamento del progetto #VAI, puntare a un welfare generativo che parte dal basso e aggrega le persone di ogni fascia d’età e competenza per migliorare il benessere di tutta la comunità locale.

I rappresentanti dei 36 gruppi di cittadini attivati dal progetto hanno ricevuto un attestato di riconoscimento da Elena Meroni Direttrice di Comuni Insieme, in ricordo dell’impegno che hanno portato avanti (nella foto al centro con il microfono).

meroni e pessinaCome ha ricordato Paola Pessina neo-eletta nel CdA di Fondazione Cariplo (nella foto a destra) ‘C’è una frase che ha usato il nuovo presidente di Fondazione Cariplo Giovanni Fosti e che sta già diventando un mantra – accorciamo le distanze. Le comunità funzionano se sono capaci di tenere insieme le persone a partire da quelle che rischiano di scivolare ai margini. Ho visto tutto questo nel progetto #VAI, è il risultato più grande ‘.

Nella foto i gruppi di cittadini novatesi, coordinati da Roberta Quirico e Raffaele Vignali di Koinè : “Tessere gioventù”, “C’è posto per te”, “Rigeneriamo”, “Donne in comune” e “Via vai”.

Il contributo di Koinè al progetto all’interno di Welfare in azione di Fondazione Cariplo è stato raccontato durante il workshop dello scorso marzo a Milano.

Sono stati oltre 3.000 i cittadini convolti nei due bandi  #VAI dall’Azienda Speciale Consortile Comuni Insieme per lo Sviluppo Sociale che ha guidato il progetto insieme a Il Grafo Società Cooperativa Sociale; Dike Cooperativa Sociale; Associazione La Rotonda; Koinè Cooperativa Sociale; A77 Cooperativa Sociale; Spazio Giovani Onlus; Intrecci Società Cooperativa Sociale, in rete con i Comuni Baranzate, Bollate, Cesate, Garbagnate Milanese, Novate Milanese, Paderno Dugnano, Senago e Solaro,  Caritas Ambrosiana, Decanale e Caritas territoriali; Fondazione Comunitaria Nord Milano; Cooperative e associazioni del territorio; soggetti profit della ristorazione; cooperative edificatrici; istituti comprensivi scolastici; Assolombarda e numerose aziende profit.

VAI e RICA hanno l’obiettivo comune di mobilitare i cittadini stessi per contrastare le vulnerabilità che si trovano davanti,  dal lavoro che manca,  alla casa che non si trova a prezzi accessibili, a situazioni familiari difficili da gestire da soli, alla gestione sostenibile delle risorse.

Il progetto VAI passa quindi il testimone, sullo stesso territorio, al progetto RiCA – Rigenerare Comunità e Abitare verso Human Technopole  che trova concretezza nella nascita di quattro HUB, luoghi polifunzionali dove incontrarsi, trovare ascolto, portare idee e trascorrere tempo insieme dando nuova vita al quartiere, che diventa un contesto nel quale crescere e promuovere il cambiamento.

Gli hub sono già aperti e funzionanti a Bollate – Cascina del Sole,   Cesate,   Solaro. Dopo l’estate  è prevista l’apertura del quarto e ultimo hub a Senago.

Il progetto @RiCA/Rigenerare Comunità e Abitare è finanziato dal Bando Periferie della Presidenza del Consiglio ed è parte del più ampio intervento Welfare Metropolitano e Rigenerazione Urbana di Città Metropolitana.
Gli HUB sono realizzati dall’Azienda consortile Comuni Insieme in stretta collaborazione con le Amministrazioni comunali.
La gestione è affidata alle cooperative sociali del territorio, già impegnate nel progetto #VAI sul welfare comunitario: Koinè, Consorzio SIR, Spazio Giovani ed Intrecci.