Street art anti mafia a Cornaredo

volontariato aziendale UBI Banca
Grazie al volontariato di UBI Banca a Vedano
13 Luglio 2018
leva civica regionale
Cinque posti disponibili per la Leva Civica
24 Luglio 2018
Mostra tutto

Street art anti mafia a Cornaredo

street art a cornaredo

E’ dedicata all’anti mafia la street art realizzata a Cornaredo dai ragazzi e dalle ragazze del Centro per il protagonismo Giovanile gestito da Koinè, grazie al finananziato del Comune.

“La mafia uccide, il silenzio pure” – “Se si insegnasse la bellezza alla gente la si fornirebbe di un’arma contro l’omertà” – citazione di Peppino Impastato, sono tra le frasi che arricchiscono i murales realizzati in questi mesi sui muri esterni dell’Ufficio Tecnico di Cornaredo, oltre alla riproduzione dei volti di Don Puglisi, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e Peppino Impastato scelti per quanto hanno fatto nella loro vita per contrastare la mafia.

Le opere sono frutto del progetto Murales portato avanti con l’aiuto dell’artista Ale Puro che ha insegnato ai ragazzi l’uso delle bombolette di vernice per lanciare messaggi positivi, non solo per lasciare la propria firma.

Come ha raccontato Flavio Barattieri, coordinatore del Centro per il protagonismo Giovanile di Cornaredo   “Abbiamo pensato di trattare il tema della legalità poichè è un tema importante e a noi vicino, visti i tanti beni confiscati anche in Lombardia.
Con questo progetto abbiamo voluto sviluppare la coscienza alla legalità nei nostri giovani”.

street art street art

 

La street art non è stato l’unico linguaggio utilizzato. Durante i mesi di aprile  e maggio alcune classi delle scuole medie Curiel e Muratori sono state coinvolte dal Centro per il protagonismo Giovanile in un percorso che tra Hip Hop e cinema che ha esplorato i temi del bullismo e del razzismo, oltre a quello della legalità.

Molte foto dei lavori fatti in questi mesi al Centro per il protagonismo Giovanile di Cornaredo   sono pubblicate sul profilo Instagram del centro.

Il centro è uno spazio pensato per ragazzi dai 14 ai 21 anni dove è possibile trovare giochi, un posto dove rilassarsi, studiare, stare con gli amici o conoscerne di nuovi, organizzare attività come appunto la street art o i corsi di Hip Hop e dove chiedere informazioni per:

  • scegliere/cambiare scuola o lavoro;
  • realizzare un progetto ma non sai come fare
  • approfondire temi quali la sessualità, le sostanze stupefacenti

Le attività del Centro riprenderanno in autunno, dove i temi sociali e della resilienza continueranno a trovare posto coinvolgendo l’intera comunità.