Cammino del Pellegrino lungo il Lura

ambientamento
L’ambientamento negli asili nido Koinè
21 Settembre 2020
bussola lavoro
Orientamento al lavoro e laboratorio rap a Vimodrone
23 Settembre 2020
Mostra tutto

Cammino del Pellegrino lungo il Lura

Il “Cammino del Pellegrino” è la proposta di una rete di antiche strade lungo la Valle del Torrente Lura, elaborata dagli studenti delle scuole superiori del territorio del Parco Lura in co-progettazione con le loro insegnanti ed il supporto di educatrici ed educatori di Koinè cooperativa sociale, nell’ambito delle attività di educazione ambientale del Consorzio Parco del Lura.

Lungo le vie storiche, luogo fisico di passaggio di uomini, merci e idee, sono state spesso lasciate tracce significative, sia dirette che indirette, dello sviluppo sociale e territoriale. Investigando, è stato possibile ricercare frammenti di storia e curiosità. Da questo progetto è nata una “mappa bioregionale”, ovvero una mappa costruita sul paesaggio della memoria che racconta in sintesi le tradizioni locali, il significato dei toponimi, antiche ricette a base di erbe, flora, fauna e paesaggi della Valle del Lura.

Ripsegnaletica parco luraercorrendo il Cammino del Pellegrino lungo la Valle è possibile leggere un paesaggio che si è formato nel tempo attraverso stratificazioni culturali che lo hanno caratterizzato, anche grazie all’aiuto della mappa realizzata dagli studenti.

Lungo il cammino del pellegrino passa la “Strada Luganese”, nota anche come “Strada Cavallina” tracciato stradale storico che nel Medioevo, insieme ad altre vie simili, è stata l’asse di un’importante rete di collegamento dal Milanese al Mendrisiotto fino a Lugano, ancora ben visibile in elementi che costituiscono il paesaggio odierno: il tracciato campestre, la toponomastica della viabilità cittadina, la presenza di cappelle e santuari.

Oltre alla Strada Cavallina, il territorio del Parco Lura è interessato anche dal tracciato dell’Eurovelo 5, la grande ciclovia europea, ancora in fase di progettazione, che collega Londra con Brindisi passando per Roma e che prende il nome di via Romea Francigena o anche “via dei Pellegrini” dalla storica via Francigena (l’antico percorso dei pellegrini europei diretti a Roma) anche se ne segue solo in parte il tracciato. Nel piano della Mobilità Ciclistica di Regione Lombardia è noto come PCR5 Via per l’EXPO e nel nostro territorio si sovrappone all’itinerario che attraversa longitudinalmente tutto il territorio del Parco del Lura.

Gli studenti del Liceo scientifico B. Russell di Garbagnate Milanese, del Liceo scientifico G.B. Grassi e dell’Istituto Prealpi di Saronno e del Liceo artistico F. Melotti di Lomazzo negli ultimi tre anni scolastici sono stati coinvolti nel progetto e si sono attivati nella raccolta di informazioni attraverso indagini territoriali, interviste, rielaborazioni dati, a seconda dell’indirizzo curricolare. Tutto il materiale raccolto è stato archiviato e riassunto in piccole curiosità inserite nella mappa bioregionale, progettata dagli studenti anche nelle sue componenti grafiche. La mappa è stata poi trasformata in una tovaglietta in distribuzione alle scuole che hanno lavorato al progetto e, in autunno, distribuita nei punti ristoro del territorio a cura del Consorzio Parco del Lura.

disegnando la mappa del lura
Il progetto si è basato su tre filoni di ricerca: quello scientifico con l’esplorazione degli aspetti naturalistici del Parco, quello storico-culturale alla scoperta di tradizioni e curiosità culturali e quello “benefit” ovvero che ha posto l’attenzione sugli aspetti sensoriali, ludici, emozionali.

Sul sito del Parco del Lura è possibile scaricare la mappa e tutti i materiali elaborati dalle classi

Concluso il progetto de “Il cammino del pellegrino”, il tema della mobilità sostenibile e della valorizzazione del paesaggio della valle del torrente Lura, continuerà ad essere presente nella proposta delle attività di educazione ambientale del Parco del Lura. Il nuovo progetto, valido per il triennio 2020-2023, dal titolo “Uniti per Natura”, sarà dedicato alle scuole del territorio del Parco del Lura e, per la prima volta, anche a quelle del Parco Sorgenti del Lura.

All’interno della proposta, il tema della mobilità e del paesaggio sarà sviluppato anche con la collaborazione delle Associazioni Iubilantes ODV e Rete dei Cammini APS che da anni si occupano della scoperta lenta del territorio, dei monumenti e delle vie storiche. La Rete dei Cammini, in particolare, di cui IUBILANTES è co-fondatrice, ha creato il progetto “Scuole in Cammino” che in data 4 marzo 2020 ha già ottenuto dal Parlamento – VII COMMISSIONE Parlamentare Permanente (Cultura, scienza e istruzione) l’importante “Risoluzione 7-00337 Di Giorgi “Sulla Promozione dei cammini storico devozionali nell’ambito dell’offerta formativa per bambini e ragazzi”.

Obiettivo condiviso dai progetti “Uniti per Natura” e “Scuole in cammino” è costruire una scuola in cui l’apprendimento, diffuso in luoghi, spazi e tempi, esca dai vincoli delle discipline, ma anche, più ampiamente, una nuova prospettiva di vita, un futuro ricco di meraviglie e di scoperte, nelle piccole come nelle grandi cose.