Comunicazione digitale punto di forza nella nuova normalità

accordiamoci
Sportello Tutela Diritti dei Lavoratori a La Corte
5 Maggio 2020
estate
Centri estivi 2020
8 Maggio 2020
Mostra tutto

Comunicazione digitale punto di forza nella nuova normalità

videoconsulenze koinè

Tra riunioni su Zoom e Teams, didattica a distanza, challenge sui social, messaggi su WhatsApp e videochiamate con le famiglie gli schermi sono diventati una presenza costante nelle nostre case  nel periodo di confinamento e lo rimarranno anche in questa #fase2 della pandemia che ci costringe a continuare a mantenere le distanze fisiche tra noi. La comunicazione digitale è un punto di forza nella nuova normalità che si sta delineando. E’ anche una bella sfida sia per le famiglie, per le ragazze e i ragazzi, le bambine e i bambini ma anche per noi che lavoriamo in campo sociale, noi che abbiamo sempre privilegiato il contatto, la vicinanza, la relazione diretta.

In queste settimane abbiamo riorganizzato una grossa parte dei servizi e dei progetti su cui lavoriamo rafforzando molto la comunicazione che si è fatta ancor più digitale di prima. Una parte di questi canali di comunicazione rimarranno  probabilmente attivi anche post  emergenza, la comunicazione digitale farà parte del bagaglio di strumenti a disposizione di tutti noi.

Visita anche la  pagina facebook di Koinè

RAGAZZI E FAMIGLIE

Da Cornaredo a Bussero passando per Vimodrone i centri per il protagonismo giovanile in questo periodo di chiusura forzata hanno lanciato delle sfide ai ragazzi a colpi di post e dirette su facebook e Instagram.

Il centro educativo Kyma, del progetto Community lab, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di San Rocco al Porto e la parrocchia si è riorganizzato e propone ogni settimana una serie di video di intrattenimento per aiutare bambine e bambini 5-14 anni a trascorrere queste particolari giornate con un tocco di creatività e positività, oltre che un supporto da remoto per aiutarli nei compiti scolastici.

La comunicazione digitale, attraverso principalmente le videochiamate, è stata fondamentale anche per la ‘Tutela Minori’ che anche in questo periodo ha continuato a occuparsi di famiglie con minori nelle quali sia coinvolta l’Autorità Giudiziaria, in supporto alle amministrazioni comunali.

Anche la Assistenza Domiciliare Minori (ADM) e l’Assistenza Domiciliare Handicap (ADH),  interventi di sostegno condivisi e progettati con le famiglie,  hanno proseguito il loro lavoro a distanza. Gli interventi sono rivolti a bambini/ragazzi con disagio psicologico, sociale, comportamentale e handicap che necessitano di un accompagnamento nel loro percorso di crescita. Grazie alle videochiamate ora l’educatore affianca le famiglie e quindi i figli e li sostiene nelle situazioni o nei momenti difficili della loro vita per lo sviluppo di potenzialità di crescita personale, di autonomia e di integrazione sociale. In questo particolare periodo gli educatori sono riconosciuti dalle famiglie come prezioso sostegno.


DIDATTICA A DISTANZA

storie CALAlcuni laboratori pensati per le scuole in questo periodo hanno potuto proseguire grazie alla didattica a distanza e alla disponibilità degli insegnanti.

Ad esempio è in corso un laboratorio su ‘AFFETTIVITÀ E SESSUALITÀ– per aumentare la consapevolezza delle emozioni e dei significati legati alla sessualità’ in alcune classi V di scuola elementare, per dare un supporto a bambine e bambini in una fase molto delicata di passaggio dall’infanzia all’adolescenza.

Anche l’educazione ambientale di Koinè resta a casa ma non si ferma. Le consuete attività all’aperto, che l’educazione ambientale di Koinè offre alle scuole e alle famiglie, vengono proposte in questo periodo in una modalità alternativa: attraverso i canali social, con la pubblicazione di letture di storie, challenge fotografiche, spunti per giochi e laboratori.

Speriamo che il nostro tentativo di vicinanza possa mantenere e alimentare il contatto con tutti coloro che ci hanno conosciuto, hanno fatto esperienza con noi e la faranno quando usciremo nuovamente nei parchi.

PROGETTI PASSI PICCOLI e RICA

A causa del Coronavirus stiamo vivendo tutti un periodo ‘stra-ordinario’ in cui ci viene chiesto di rivedere le nostre abitudini quotidiane, le relazioni, i contatti con le persone. Stare con i bambini piccoli per tanto tempo a casa, senza incontrare altre famiglie, è molto impegnativo, ma può essere anche un’occasione per uscire dai soliti ritmi e ritrovare il piacere di stare insieme.

In questi mesi molti genitori di bambini 0-3 hanno partecipato alle iniziative del progetto Passi Piccoli e vissuto con i propri bambini “esperienze” sensoriali, narrative e ludiche condivise con altre famiglie.
Passi Piccoli ha deciso di riproporle a casa perché possano essere di aiuto in questi giorni.

Attraverso le diverse azioni del progetto, c’è stata la possibilità per operatori e famiglie di costruire insieme nuovi modi di incontrarsi.

In questo periodo alcune azioni e servizi sono stati necessariamente sospesi, ma questo non significa che il Progetto sia fermo. La voglia di stare insieme, di dialogare e creare rete, muove ancora le nostre intenzioni: tutte le persone che collaborano al progetto infatti hanno previsto nuove forme di dialogo, delle strade che tengano in contatto e che tengano vivo quel filo rosso che fino ad ora è stato costruito insieme, utilizzando tutti i possibili canali per entrare in relazione con le mamme, i papà, i nonni, le tate, le bambine e i bambini.

Gli aggiornamenti proseguono anche su  Facebook https://www.facebook.com/passipiccoli/

Anche il progetto  RiCA – Rigenerare Comunità e Abitare verso Human Technopole, che nasce per rispondere alle esigenze, manifestate e ancora da cogliere, di diversi gruppi di cittadini dei territori di Garbagnate Milanese, Solaro, Cesate, Paderno Dugnano, Senago, Bollate, Baranzate, Novate Milanese, si è trasferto con i suoi hub online, in particolare sulla pagina facebook.

CENTRO ASTROLABIO

Il Centro specialistico Astrolabio si è organizzato per fornire un supporto psicologico online nel difficile periodo che tutti stiamo vivendo. Per chi non riesce a gestire l’ansia o la tristezza può contattarci, organizzeremo una videoconsulenza con i nostri professionisti, perché #lopsicologotiaiuta. I dialoghi con lo psicologo possono essere individuali o in gruppi da 5 da noi formati in base alle richiesta. Le consulenze saranno  in videochiamata via Skype o Whatsapp.

L’equipe di Astrolabio centro specialistico – il benessere a misura di persona inoltre ha elaborato alcuni suggerimenti per gestire meglio questa emergenza.

ASILI NIDO DIGITALIZZATI

Abbiamo avviato la digitalizzazione di alcune procedure negli asili nido che gestiamo. Dall’inizio dell’anno educativo 2019/20 in 14 asili è stata avviata la sperimentazione con Kindertap , la app che offre un sistema intelligente di compilazione dei diari giornalieri, per annotare comunicazioni, attività, pasti e sonnellini.
Oltre ad offrire una gestione totalmente digitale e automatica delle anagrafiche, delle presenze, della fatturazione e della modulistica, il programma permette di sfruttare i contatti presenti in anagrafica per inviare ogni genere di informazione: un sollecito di pagamento, una comunicazione, una campagna promozionale o un avviso importante ai genitori.

Gli educatori, direttamente da smartphone, tablet o PC, possono compilare, giorno per giorno, le schede personali dei bambini, con foto, informazioni su attività svolte, pasti, spuntini e sonnellini.

La scheda può essere consultata dai genitori direttamente da casa o dal lavoro, tramite Internet, App per smartphone e tablet.

Tramite l’app è possibile scattare foto taggando i singoli bambini (nel rispetto della privacy); in questo modo il sistema trasferisce subito le foto  e le archivia nella galleria multimediale con tutti i tag selezionati e li pubblica sull’app in modo che il genitore possa vedere ciò che ha fatto il proprio bambino.

Inoltre è prevista la gestione automatizzata delle presenze che, tramite badge, viene direttamente inserita nel software con il calcolo di eventuali scontistiche in base alle assenze e comunica le presenze per la preparazione dei pasti
Grazie a uno smartphone, che funziona come un lettore presenze, connesso a Internet si registrano entrate e uscite dei bambini, con l’utilizzo di card personali. Questo facilita la gestione dei registri presenze a livello elettronico, la condivisione con i genitori delle informazioni e l’estrazione di tutti i dati che servono.
Inoltre tutte le modifiche di anagrafica e di contratto confluiscono nello stesso database che utilizza l’amministrazione per avere in tempo reale le informazioni corrette
Le educatrici, da smartphone, tablet o computer, impiegano solo pochi minuti per compilare le schede giornaliere dell’intero asilo, risparmiando tempo, escludendo fraintendimenti dovuti alla compilazione a mano.
Il genitore scarica la relativa app in modo da vedere eventuali assenze, notifiche sulle attività svolte e foto, se autorizzati.

In questo periodo di chiusura dei servizi dedicati alla prima infanzia, Kindertap è stato uno strumento utile per condividere con le famiglie video e suggerimenti per attività da fare a casa (disponibili anche qui sul sito)  e per tenere aperto un canale di comunicazione con le educatrici.

DIGITALIZZAZIONE E SOSTENIBILITA’

La digitalizzazione si inserisce in un percorso verso una sempre maggiore sostenibilità ambientale della cooperativa.
L’energia elettrica utilizzata negli uffici della sede e negli asili nido di cui gestiamo le utenze deriva da fonti pulite. Abbiamo infatti scelto un fornitore che certifica la produzione elettrica da idroelettrico.

Dal 2018 utilizziamo prodotti in carta, quando necessari, che siano certificati come eco-sostenibili

Digitalizzando parte della modulistica usata negi asili nido si evita anche l’utilizzo della carta, risparmiando quindi materia prima e evitando la produzione di rifiuti. Abbiamo calcolato che mediamente in un mese si evita di utilizzare 3.000 fogli di carta, tra tutti gli asili nido.